Illuminazione

FinestreL’illuminazione dell’intero spettacolo di Giagni (a cura di Davide Altschüler) è realistica nel suo adattarsi ad un ambiente interno, soffusa e di media intensità. I punti luce derivano essenzialmente da lampade e lampadari, che creano effetti di controluce molto accentuati, soprattutto in corrispondenza delle scene che vedono Nora interagire con Krogstad, e con il dottor Rank, ovvero nelle situazioni che rappresentano una minaccia alla già precaria vita di coppia degli Helmer. Emblematica proprio in una delle ultime discussioni tra la donna e il dottor Rank, la necessità di Nora di accendere una nuova luce nel momento in cui lui le dichiara inaspettatamente il suo amore, quasi a voler chiarire la situazione, e far tornare tutto nella normalità.

La luce che filtra debolmente dalle finestre scandisce invece il passare delle ore, in un crescendo drammatico, fino al prevedibile epilogo.
Luci extradiegetiche direzionali, sempre di intensità ridotta o quanto meno coerenti con l’ambientazione, sono utilizzate in funzione delle riprese televisive, per illuminare primi piani e dettagli importanti.

♠ ♠ ♠

La regia di Navello affianca un utilizzo funzionale ad un uso più simbolico dell’illuminazione. Vediamo da un lato luci calde, apparentemente diegetiche, che illuminano le diverse stanze della casa, creando un’atmosfera di accoglienza e calore famigliare, dall’altro luci dalle tonalità fredde e taglienti enfatizzano alcuni momenti chiave dell’opera e ci accompagnano verso il finale.

Luci calde Luci fredde

Dalla porta centrale una luce di intensità variabile, prima bianca poi azzurra, scandisce il trascorrere del tempo e crea un suggestivo controluce ai personaggi che fanno il loro ingresso in scena.
Nel finale, quando Nora apre la porta per andarsene, la casa si tinge di una luce blu intensa, che accompagna lo sconforto di Torvald, fino al nuovo ingresso della donna, circondata da una luce rossa, “la cosa più meravigliosa”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...